In occasione della “H-Open Week” dedicata al mondo femminile, la Asl Toscana sud est ha predisposto un ricco calendario

 “H-Open Week sulla salute della donna”. E’ un’iniziativa di Onda (Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere) che coinvolge quegli ospedali italiani che hanno ottenuto la certificazione “Bollini rosa”. Sono strutture "vicine alle donne", che offrono percorsi diagnostico-terapeutici e servizi dedicati alle patologie femminili di maggior livello clinico ed epidemiologico, riservando particolare cura alla centralità della paziente.

Dall’11 al 18 aprile sono previsti visite, incontri di sensibilizzazione ecc.
Ecco il programma suddiviso per ospedale nell’Area Vasta della Sud Est:

Arezzo, ospedale San Donato: sabato 13 aprile dalle 9,30 alle 12 nella sala della Biblioteca, incontro pubblico sul tema “Donne e promozione della salute: dalla gravidanza agli screening con i consigli dei professionisti”. Interverranno Fulvia Ranieri (ginecologa) e Silvia Peruzzi (psicologa in Oncologia). Sarà dato spazio ad alcune associazioni e alle testimonianze delle cittadine. I saluti sono affidati al direttore del presidio Massimo Gialli. Ingresso libero.

Montevarchi, ospedale della Gruccia: giovedì 11 aprile sarà possibile sottoporsi a densitometrie ossee ad ultrasuoni. Dalle 14.30 alle 18, al Poliambulatorio n.2, secondo livello, stanza n.29 sarà presente Luca Tafi (direttore della Pediatria). Per sensibilizzare sulla prevenzione e cura dell'osteoporosi nella donna, il riferimento saranno Francesco Catania (direttore dell’Ostetricia e Ginecologia) e Stefania Mugnai (Operation manager dell’Area Materno Infantile). Le visite sono gratuite e non è necessaria la ricetta medica. Si accede su appuntamento, chiamando in orario 12 - 14 (dal lunedì al venerdì) ai numeri 055. 9106220 e 055.9106229.

Grosseto, mercoledì 17 aprile si terrà un incontro pubblico dal titolo "Smettere di essere sedentario: è facile se sai come farlo". L'iniziativa prevede gli interventi di professionisti e operatori e sarà dedicata alla promozione della salute, al benessere delle donne e agli stili di vita sani, possibili anche praticando attività sportiva costante e adeguata. Interverranno Silvana Pilia (referente Bollini Rosa per l’Ospedale di Grosseto), Fausto Meciani (Medicina dello Sport), Elisa Vatti (educatrice esperta), Paola Pasqualini (responsabile Ambulatorio Salute e Medicina di genere ) e Paola Trupè (infermiera Area Promozione ed enpowerment).

Poggibonsi, ospedale di Campostaggia: la Open Week sarà l’occasione per presentare l'ambulatorio per l'incontinenza urinaria femminile. L’inaugurazione è in programma giovedì 11 aprile. Si tratta di un ambulatorio innovativo, al quale le donne potranno presentarsi liberamente, senza prenotazioni e senza richiesta medica. Qui, personale adeguatamente formato prenderà in carico la paziente per organizzarle il percorso migliore e saranno organizzati incontri di gruppo per il miglioramento del tono muscolare del pavimento pelvico. Inoltre, la Open Week prevede un’iniziative che riguarda l'atrofia vulvo vaginale  ipoestrogenica, con la conseguente sintomatologia di secchezza vaginale. Martedì 16 aprile si terranno incontri formativi e visite ambulatoriali. Nei prossimi giorni saranno divulgati orari e numeri telefonici per prenotare.

“La Asl Toscana sud est si impegna a garantire ospedali a misura di donna, con servizi misurati sulla specificità del genere nelle varie fasi della vita – spiega Simona Dei, direttore sanitario – Questo, grazie alla sensibilità e alla competenza dei professionisti che ogni giorno rendono la sanità sempre più personalizzata sui bisogni di chi si rivolge al nostro Sistema salute”.