Un progetto del Calcit per rendere più confortevole l’ospedale e far conoscere questa realtà agli studenti
AREZZO – Anche il reparto di Pneumologia viene colorato dai quadri dipinti dai ragazzi del Liceo Artistico “Pier della Francesca” di Arezzo.
E’ un progetto del Calcit che va avanti ormai da alcuni anni: l’impegno è di rendere più accoglienti e meno formali i luoghi di cura. Già sono otto i reparti dell’ospedale San Donato che hanno beneficiato dell’impegno dei ragazzi. Quest’anno è stata scelta la Pneumologia.
“Rendere più piacevole la degenza in ospedale - ricorda Giancarlo Sassoli, presidente del Calcit - è sicuramente un nostro obiettivo, ma grazie alla collaborazione con l’Istituto Pier della Francesca possiamo anche fare un’azione educativa. Infatti oggi, 20 ragazzi sono entrati in reparto ed hanno potuto conoscere questa realtà ospedaliera, donando di persona le loro opere”.
“Un grazie da tutto il personale della Pneumologia- commenta Raffaele Scala, direttore del reparto- al Liceo Artistico per aver scelto il nostro reparto. Questi quadri lungo le nostre pareti costituiscono per i pazienti un segnale concreto di accoglienza, in un ambiente noto per essere luogo di sofferenza. Uno stimolo in più per aprire la mente e il cuore dei degenti verso opere d'arte prodotte da giovani autori e allo stesso tempo un’occasione per i ragazzi di conoscere la realtà delle malattie respiratorie. Un ringraziamento particolare al Calcit come "regista" di un evento culturale di significato sociale e intimistico”.