Mercoledì 19 e giovedì 20 aprile, tra Arezzo e Valdarno, sono in programma degli incontri pubblici sul mondo femminile. Non sono previste visite mediche

AREZZO – In occasione della seconda “Giornata nazionale della salute della donna” che si celebra il 22 aprile, la Asl Toscana sud est è a fianco di Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna, con l’obiettivo di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili.
“Per quanto riguarda il territorio aretino – spiega Massimo Gialli, direttore del presidio “Ospedali riuniti dell’aretino” - aderiscono alla rete Onda gli ospedali del Casentino e del Valdarno, a cui sono stati riconosciuti due bollini rosa, ed il San Donato, premiato al pari delle Aziende Ospedaliere/Universitarie con tre bollini, cioè il massimo dei voti. Questi ospedali partecipano al progetto da più di cinque anni e sono organizzatori, a fianco di Onda, di iniziative di promozione della salute e stili di vita, approfondimenti su tematiche di particolare interesse femminile quali osteoporosi, patologie neurologiche e disagio psichico o mentale connesso a particolari fasi della vita, adolescenza, menopausa, contraccezione, infezioni, percorso nascita, neoplasie”.
Ecco le iniziative programmate in occasione della “Settimana della salute della donna” nel territorio aretino.
Arezzo:
Mercoledì 19 aprile, all’auditorium Pieraccini del San Donato, a partire dalle 14,30 si terranno alcuni incontri, dopo i saluti istituzionali di Massimo Gialli, Lucia De Robertis (vice presidente del consiglio regionale) e Lucia Tanti, assessore comunale. Nello specifico saranno trattati i seguenti argomenti: “Adolescenza e contraccezione: tra prevenzione e benessere” (Irene Moncini); “Adolescenza: relazioni familiari e nuovi stili di vita” (Francesca Bianchi); “Rischi connessi alla terapia ormonale e scenari derivanti dalla vaccinazione anti-papillomavirus (anti-HPV)” (Sergio Bracarda); “La menopausa: età dorata della vita?” (Pamela Dottarelli); “Menopausa e terapia ormonale sostitutiva” (Eleonora Garofoli). Seguiranno approfondimenti e possibilità di fare domande agli esperti.

Valdarno:

Giovedì 20 aprile alle 14,30 alla Sala Paul Harris dell’ospedale della Gruccia, iniziative aperte al pubblico. Ore 14,30 saluti istituzionali di Massimo Gialli, Silvia Chiassai, sindaco di Montevarchi e Simona Neri, sindaco di Pergine. A seguire, incontri su: “Adolescenza e menopausa, le due fasi della vita” (Simona Pinzauti, Sofia Sollazzi, Edi Bonci, Lorella Nocentini); “Dieta e attività fisica” (Annalisa Filomena, Bruna Muratori); seguiranno approfondimenti e possibilità di fare domande agli esperti.

In questa sessione di iniziative, non sono previste visite specialistiche. Il coordinamento degli eventi è realizzato con il supporto di Anna Ranchelli e Serena Marsuri.