Ospedale di Sansepolcro: firmato un accordo per effettuare visite ambulatoriali e interventi legati ai traumi da sport

SANSEPOLCRO – E’ stata firmata una convenzione tra la Asl Toscana sud est e l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi per erogare, all’interno dell’ospedale di Sansepolcro, prestazioni ad alta specializzazione riguardanti traumi da sport. Attraverso la presenza del dott. Fabrizio Matassi, si offre quindi l’opportunità di visite ambulatoriali finalizzate al trattamento di pazienti con traumatologia sportiva.
“La nostra intenzione è di creare in Valtiberina un centro di eccellenza in materia, così come esistono già altrove – dichiara Enrico Desideri, direttore generale Asl Toscana sud est – Con questa convenzione garantiamo mensilmente la presenza di professionisti. Siamo molto soddisfatti dell’accordo che ci lega a Careggi, in nome di sinergie che possono solo giovare ai cittadini”.
“Nessun depotenziamento degli ospedali più periferici: lo diciamo sempre e questa convenzione ne è la conferma – spiega Antonella Valeri, direttore di Distretto - Il plesso di Sansepolcro diventa punto di riferimento per chi pratica sport, sia del territorio aretino che dell’intera Area Vasta”.
“Quella della Valtiberina – dichiara Massimo Gialli, direttore del presidio "Ospedali riuniti dell'Aretino" - è una struttura con ottimi professionisti e un elevato confort alberghiero. Oggi avviamo un percorso di eccellenza che coinvolge sia professionisti locali che di Careggi. Inizialmente il percorso sarà improntato a dare risposte a problematiche di traumatologia sportiva ma auspichiamo che col tempo possa trasformarsi in un vero e proprio centro di riferimento per la Medicina dello sport”.
“Sono particolarmente contento di questa nuova attività come ortopedico ma anche come medico sportivo – ha detto Francesco Giani, direttore dell’Ortopedia - Vari sono gli sport a tutti i livelli presenti nel territorio. Da oggi possiamo dare un’offerta più ampia ai cittadini e risposte alle continue richieste degli sportivi. Inoltre si aprono nuove prospettive per il nostro ospedale, che si arricchirà grazie allo scambio di professionalità”.
L’attività specifica è stata presentata da Fabrizio Matassi, dirigente medico dell’AOU Careggi, che ha spiegato: “L’equipe medica della Clinica ortopedica di Careggi, diretta dal prof. Massimo Innocenti, presterà un servizio di collaborazione con l’ospedale di Sansepolcro per un consulto di alta specializzazione in caso di traumi specifici dell’attività sportiva, come distorsioni del ginocchio, lesioni del legamento crociato, lesioni del menisco, lussazioni di rotula, traumi muscolari e tendinei delle varie articolazioni, lussazioni della spalla, lesioni della cuffia dei rotatori ed altre patologie degli arti. Sportivi infortunati verranno quindi visitati con tempi di attesa ridotti in un ambulatorio dedicato e sarà possibile programmare un intervento chirurgico tempestivo, qualora necessario, presso le sale operatorie dell’ospedale biturgense. Per quanto mi riguarda, quindi, svolgerò soprattutto attività di consulenza clinica e chirurgica con l’impiego delle più moderne tecniche apprese nei principali centri internazionali di chirurgia dello sport”.
"Le innovative soluzioni chirurgiche e terapeutiche proposte dagli specialisti di Firenze costituiranno un importante valore aggiunto nell’ottica di rilancio della nostra struttura ospedaliera – ha dichiarato il sindaco di Sansepolcro Mauro Cornioli - E’ grande la soddisfazione per aver portato nella nostra vallata un servizio di altissima specializzazione che permetterà di sfruttare al meglio le potenzialità professionali e tecnologiche dell'Ospedale della Valtiberina, e che soprattutto renderà Sansepolcro meta ambita da tanti sportivi, non solo delle nostre zone ma anche delle regioni limitrofe. Il tutto sarà coordinato dal dottor Fabrizio Matassi, un nostro giovane medico che dopo essersi distinto per la sua grande professionalità e capacità, riporta oggi le sue competenze al servizio del nostro territorio. Un ulteriore motivo di orgoglio per la nostra comunità. A nome dell'amministrazione comunale, rivolgo i miei ringraziamenti al Direttore generale della Asl Enrico Desideri per aver supportato fin da subito questo progetto, attivandolo in tempi davvero rapidissimi".
La convenzione prevede la presenza degli specialisti di Careggi due volte al mese. Le date per ora programmate sono: oggi 1 settembre, 22 settembre e 13 ottobre. Le prestazioni saranno inserite nelle Agende Cup e collegate all’Ortopedia Valtiberina. Le visite potranno essere prescritte, su ricettario regionale e prenotazione Cup riportante la voce “traumatologia sportiva”, dai medici di famiglia e dagli specialisti della vallata. A seguito della visita ambulatoriale, saranno pianificati e programmati eventuali interventi chirurgici.
Alla conferenza stampa erano presenti anche Simona Dei, direttore sanitario Asl Toscana sud est e Nilo Venturini, direttore dell’ospedale di Sansepolcro.