Notte movimentata: mamma e ostetrica si fermano alla struttura casentinese perché il travaglio era ormai in stato avanzato

BIBBIENA - Inatteso fiocco azzurro al pronto soccorso di Bibbiena. Questa notte, infatti, una donna casentinese in avanzata fase di travaglio, è arrivata al pronto soccorso. La donna aveva chiamato la sua ostetrica di fiducia che l’avrebbe dovuta seguire nel travaglio per poi accompagnarla in sala parto ad Arezzo. Ma il travaglio era già in fase avanzata: da qui la decisione di partire subito e fermarsi al presidio casentinese.
In pronto soccorso a Bibbiena, dopo una prima visita e il prospetto di un parto imminente, sono arrivati anche ginecologo e pediatra per far nascere il bimbo in sicurezza. Intanto è stata attivata un’ambulanza per il trasporto al San Donato.
La donna, che è entrata in pronto soccorso intorno alle due di notte, ha partorito alle 3,32. Madre e bambino stanno bene e dopo la nascita e le prime cure sono stati trasferiti ad Arezzo.
La Ausl Toscana sud est ringrazia gli operatori sanitari casentinesi per la professionalità con cui hanno gestito l’urgenza.